Do You Ever Feel Like There Is Something Missing In Your Life?  (ITALIAN VERSION)

(CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION)

(CLICK HERE FOR FRENCH VERSION)

(CLICK HERE FOR SPANISH VERSION)

 

HAI MAI AVUTO LA SENSAZIONE CHE MANCASSE QUALCOSA NELLA TUA VITA?

Ti sei mai sentito come se ci fosse qualcosa che ti manca? Hai mai pensato chi o che cosa potrebbe riempire quella sensazione di solitudine, quel posto vuoto in te? Che cosa potrebbe renderti felice, darti soddisfazione, farti sentire realizzato nella tua vita?

 Bene, voglio farti sapere che questo sentimento non appartiene solo a te. Ciò che tu provi, ciò che tu senti, è comune a tutti gli uomini. Tutti gli uomini hanno questi sentimenti, perchè c’è un desiderio dentro ognuno di noi che ha bisogno di essere soddisfatto e colmato.

 Il problema è che molti di noi cercano di colmare questo vuoto associandolo a cose sbagliate o a posti sbagliati. Forse hai provato anche tu le cose che ho provato io, e tutt’ora non ti senti appagato o soddisfatto.

 Forse hai provato con il denaro, guadagnando denaro, guadagnando sempre più denaro. Ma ancora hai quel senso di vuoto. Io l’ho fatto.

 Forse hai provato con il gioco d’azzardo. Il gioco d’azzardo non può riempire quel vuoto. Forse hai provato con l’alcool e super-alcolici, con la birra. Tutte queste cose non possono soddisfare quel senso di vuoto. Tu puoi avere dei momenti in cui ti senti soddisfatto, ma l’indomani quando ti risvegli con il senso di nausea ed un gran mal di testa, avrai ancora quella sensazione di vuoto. Anch’io l’ho provato.

Forse hai provato la strada del far parte di un determinato gruppo, o l’essere popolare. Bene, quando ognuno se ne và e non c’è più nessuno intorno a te, quel senso di vuoto è ancora lì.

 O forse hai provato usando degli stupefacenti, marijuana, cocaina. Quando l’euforia è passata, il vuoto è ancora lì. Forse hai provato con le sigarette. Ogni qualvolta che senti questo senso di vuoto, questo bisogno lo associ al pacchetto di sigarette. E quando le sigarette finiscono il vuoto è ancora lì. Sei giusto a un passo dalla morte perchè ti stai uccidendo con le sigarette. Ma il tuo senso di vuoto rimane sempre lì.

 O forse hai provato qualche piacere di questo mondo per riempire questo vuoto, questo senso di solitudine. Ferie, vacanze e quando ritorni a casa, il vuoto è ancora lì. Forse hai provato anche a spostarti, cambiare casa, qualche nuovo paesaggio. Ma il vuoto è sempre lì. Vedi, forse come me hai provato con lo sport, ma lo sport non può riempire il senso di vuoto che c’è in te. Forse hai provato con il sesso, forse hai provato nel cercare di avere tanti amici, quindi frequentando tante amicizie, ma tutto questo non ha potuto colmare quel vuoto che c’è in te.

 Forse hai provato con la cultura, ottenere un diploma, una laurea. E dopo che hai preso la laurea ed acquistato tutta la conoscenza, tu continui a sentire che c’è qualcosa che manca nella tua vita. Anche il tuo lavoro non può colmarlo. Neanche la tua professione. Essere uno stocanovista (chi mostra eccessivo zelo nello svolgere il proprio lavoro) non può colmarlo. Credimi, ci ho provato. Io ho lavorato, lavorato e lavorato, inseguendo le ricchezze del mondo.

Tutto questo non poteva colmare il bisogno profondo che c’era dentro di me.

 Non è insolito per l’uomo provare questo bisogno. Non è insolito per te provare questo.

 Forse hai provato anche con la religione. La religione non può colmare questo vuoto. Le tradizioni familiari non possono colmarlo. Non è insolito che tu possa sentire questo bisogno in te. Non è insolito che tu senta come se mancasse qualcosa nella tua vita.

 Perchè nella Bibbia, nella Parola di Dio, nel libro dell’Ecclesiaste al capitolo 3 verso 11 è scritto che Dio ha persino messo l’eternità nel cuore dell’uomo.

Questo vuol dire che Dio ha messo nel cuore di ogni uomo, donna e bambino che sia un posto chiamato eternità. Dio è eternità.

 Questo posto in ogni uomo, donna e bambino appartiene all’Altissimo Dio vivente. Questo è ciò che tu senti. Tu senti il bisogno di colmare quel posto dentro di te che appartiene a Dio.

 Tu hai provato a colmarlo con molte cose. Anche io ho cercato per anni di colmarlo con tante cose, ma sbagliavo. Queste cose non possono riempire questo vuoto. L’unica cosa che può colmare questo vuoto è una relazione con il Figlio di Dio, Gesù Cristo. E’ soltanto attraverso Gesù Cristo che puoi congiungerti al Padre e puoi diventare una sola cosa con Lui, e quel posto vuoto in te può essere così riempito.

 Si, c’è qualcosa che manca nella tua vita se non conosci il Signore Gesù Cristo. Tu continuerai a sentire quel vuoto fino al giorno che cadrai sulle tue ginocchia, chiedendo a Gesù Cristo di essere il tuo Signore e Salvatore e di venire nel tuo cuore.

 Non c’è altro modo. La gente ha cercato sì dall’inizio dei tempi di colmare quel vuoto in loro provando tutte le cose di cui abbiamo già parlato. Forse anche tu hai provato molte di queste cose, ma ti sei reso conto che non è servito a niente. Forse è tempo che decidi per un’altra soluzione: il Figlio di Dio, il Signore dei Signori, il Re dei Re, Gesù Cristo.

 Così ora sai perchè ti senti mancante nella tua vita. E’ a causa di questo. E’ perchè Dio ha creato un posto dentro di te che appartiene a Lui, tu appartieni a Lui.

 Ora, vorresti provare a colmare quel vuoto? Ti piacerebbe essere ricongiunto, affinché tu non possa più provare quel senso di qualcosa che manca nella tua vita?

 Prima di fare questo, vorrei leggere insieme con te dei versi. E vorrei che tu riflettessi su loro significato.

 Leggiamo nella lettera ai Romani capitolo 3 verso 23, la Bibbia dice: - Poiché TUTTI hanno peccato e sono privi della Gloria di Dio. Lasciami dire questo nuovamente: -Poichè TUTTI hanno peccato e sono privi della Gloria di Dio.

Allora, mentre ascolti queste parole, che cosa ti dicono? Bene, se mi rispondi dicendo: “Tutti hanno peccato!” Allora hai ascoltato bene ciò che la Parola di Dio dice. Quei tutti, significa esattamente cosa dice.  Ogni uomo, ogni donna hanno peccato. Tutta l’umanità ha peccato ed è priva della Gloria di Dio.

 Così, se ti domando:

- Sei tu un peccatore? La tua risposta in base a ciò che hai appena ascoltato detto dalla Parola di Dio sarà:

- Si, sono un peccatore!

 Ora, continuiamo a guardare attraverso la Parola di Dio, affinché prima che finisca questo cd, il vuoto che è dentro di te possa essere colmato.

 Sempre in Romani al capitolo 6 verso 23, la Bibbia dice: “Perchè il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore”.

Permettimi di dirlo un’altra volta - Perchè il salario del peccato è la morte!

 Che cosa significa? Perchè il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù.

Perchè tutti abbiamo peccato, a causa della nostra natura peccaminosa, il prezzo o il salario che pagheremo è la morte, essa è la totale separazione da Dio per sempre. Ma Dio, non vuole che vada in questo modo, così Lui ha dato a te, a me e a tutta l’umanità l’opportunità di accettare un dono da Lui, in modo che potessimo avere la vita eterna ed essere con Lui per sempre, e questo dono è Gesù Cristo.

 L’ultima parte del verso che abbiamo letto – ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore. Così tutti abbiamo l’opportunità di avere la vita eterna, oppure possiamo avere la separazione eterna da Dio. La scelta è nostra. Quindi, sappiamo che il salario del peccato è la morte e l’eterna separazione da Dio e sappiamo che tutti hanno peccato.

 Ora, andiamo a leggere nell’Evangelo di Giovanni al capitolo 14 verso 6 e vediamo cosa la Parola di Dio dice: “Io sono la Via, la Verità e la Vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di Me”. Qui è Gesù che parla.

Io sono la Via, la Verità e la Vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di Me.

Rifletti su questo. Cosa pensi che possa significare? Se pensi che questa è l’unica possibilità per soddisfare il tuo bisogno interiore, che è l’unica possibilità che hai per riconciliarti con il Padre e che è solo in Gesù Cristo, allora pensi giusto. Il tuo pensiero è concorde con ciò che la Bibbia dice.

A questo punto, sappiamo che tutti hanno peccato. Sappiamo che il salario del peccato è la separazione di Dio per sempre. Sappiamo che l’unico modo per riconciliarci con Dio o possiamo dire l’unica via per andare al Padre è attraverso suo Figlio, Gesù Cristo.

 Ed ora abbiamo bisogno di considerare, come posso riconciliarmi, come posso colmare quel vuoto nella mia vita? Che cosa devo fare a riguardo ora?

Ora che so di essere un peccatore, ora che so che dovrò essere separato da Dio, come posso fare la cosa giusta?

 Bene, andiamo di nuovo a leggere nella Parola di Dio, nella Lettera ai Romani al capitolo 10 verso 9 fino all’11: - Se con la tua bocca avrai confessato Gesù come Signore e avrai creduto col cuore che Dio l’ha risuscitato dai morti, sarai salvato. Col cuore, infatti si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa confessione per essere salvati.”.

 Come la Scrittura dice: ‘Chiunque crede in Lui non sarà deluso’. Bene, che cosa pensi di tutto questo?

Tu hai ascoltato…Se tu confessi con la tua bocca, se tu parli.  Per dire che cosa?

Se dici, “Gesù è il Signore” e se credi nel tuo cuore che Dio ha risuscitato Gesù dalla morte, tu sarai salvato. Perchè è con il cuore che credi e sei giustificato, ed è con la bocca che confessi e sei salvato.

 Quindi, che cosa significa tutto questo, per te, oggi? Che cosa ti dice tutto questo?

Forse vorresti dirmi:

 “Ma tu non sai che cosa io ho fatto. Non sai dove sono stato. E’ possibile che anch’io sia incluso in tutto questo? Mi stai dicendo che veramente Dio vuole perdonare tutti i peccati che ho commesso? Ma tu non sai quanto malvagio io sia stato. Tu non hai idea di che tipo di cose ho fatto!”

 Bene, permettimi di rileggerti di nuovo questi versi: Se con la tua bocca avrai confessato Gesù come Signore e avrai creduto col cuore che Dio l’ha risuscitato dai morti, sarai salvato. Col cuore, infatti si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa confessione per essere salvati”.

 Si, anche tu sei incluso in tutto questo. Questa opportunità è data ad ognuno di noi. Tutti noi abbiamo questa possibilità: REALIZZARE NELLA VITA LA RICONCILIAZIONE CON IL CREATORE. Dipende da te, decidere che cosa farai di fronte a questa possibilità di scelta, a questa opportunità.

Forse, vorresti chiedermi: ‘Posso veramente applicare a me le cose che ho sentito? Posso essere perdonato?’ Ebbene, si, lo puoi! 

Nella Seconda lettera ai Corinzi capitolo 5 verso 15, la Parola di Dio dice: “Egli (si riferisce a Gesù)  è morto per tutti, affinché quelli che vivono, non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto ed è risuscitato per loro”

 Bene, ascolta bene ancora una volta:  Egli, Gesù, è morto per TUTTI,  affinché quelli che vivono, non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto ed è risuscitato per loro.

Che cosa significa tutto questo per te? 

Potrebbe significare che l’opportunità della salvezza è stata promessa per tutti, ed attraverso la morte di Gesù, tu hai l’opportunità di riconciliarti con Dio. Hai la possibilità di non provare mai più quel senso di vuoto interiore. Di non provare mai più quella sensazione di mancanza nella tua vita. Di non dover più cercare in una bottiglia di birra o in una bottiglia di super-alcolici o in un pacchetto di sigarette o nelle droghe o nel denaro o nelle ricchezze del mondo. Non devi cercare più… la risposta è in Gesù Cristo. Hai bisogno di fare di Lui, il Signore della tua vita. Hai bisogno di chiederGli di entrare nella tua vita, oggi.

 Nell’Evangelo di Giovanni al capitolo 3 verso 16, la Parola di Dio dice: Poiché  Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il Suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna.

 Poiché Dio ha tanto amato il mondo… Egli ha amato tutto il mondo, che ha dato il Suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda, chiunque scelga di credere, non perirà, ma avrà la vita eterna.

Vuoi fare parte, oggi, anche tu di coloro che scelgono di credere?

 Vuoi scegliere, oggi, di credere nel Signore Gesù Cristo, affinché tu non perisca, ma abbia la vita eterna. Sei pronto a colmare quel vuoto, quella parte mancante di te? Sei pronto a riconciliarti con Dio, oggi, e essere pienamente soddisfatto nella tua vita?

 La scelta è la tua! Io posso solo offrirti tutto questo attraverso la Scrittura, la Parola di Dio. Non posso scegliere io al posto tuo, sei tu che devi farlo.

 In Romani al capitolo 10 verso 13 è scritto: CHIUNQUE avrà invocato il nome del Signore sarà salvato.       

Ora è il momento, amico mio, è il momento per te d’invocare il nome del Signore, affinché tu possa essere salvato, affinché tu ti possa riconciliare con Dio e trovare soddisfazione nella tua vita.

 Non è per caso, che stai ascoltando questo messaggio proprio ora. Gesù, ti sta chiamando. In Apocalisse al capitolo 3 versetto 20, la Bibbia dice: Ecco, io sto alla porta e busso; se qualcuno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui, e cenerò con lui ed egli con Me.

 Amico, Gesù sta bussando alla porta del tuo cuore oggi. Lui sta dicendo: “Fammi entrare. Fammi entrare. Lasciami colmare quel vuoto che è dentro di te. Lascia che ti aiuti a riconciliarti con il Padre mio. Lascia che ti aiuti a farti sentire soddisfatto nella tua vita. Lascia che ti aiuti, affinché tu possa avere l’eternità con Dio in cielo. Lascia che ti aiuti!”

Gesù ti sta chiamando. Egli vuole aiutarti. Egli vuole aiutarti. Egli non vuole costringerti, ma oggi, rivolgiti a Lui!

 Digli semplicemente: “Gesù, vieni. Gesù, vieni!”

Apri la porta del tuo cuore. Lascia che Gesù entri nel tuo cuore, in questo giorno. Invoca il nome del Signore, oggi.

Forse stai dicendo: “Si, vorrei diventare giusto, ma ne ho combinate talmente tante. Mi sono spinto troppo oltre!” Quello che voglio dirti oggi, è che non c’è niente che tu abbia potuto fare che Dio non possa perdonare. Sai quando non ci sarà più niente da fare? Cioè quando sarà troppo tardi per chiedere perdono al Signore? Quando ti troverai nella tomba avendo rigettato Gesù, lì sarà troppo tardi, non ci sarà perdono per te.

L’unico posto che ti spetterà quando tutto sarà fatto è il fuoco dell’inferno.

Amico, l’inferno è reale!

 Se oggi tu dovessi morire dove andrai? In cielo o all’inferno?

 Devi saperlo, perchè entrambi sono reali.

Tu puoi avere una vita intensa con Dio in cielo per l’eternità o puoi avere il fuoco ardente dell’inferno per l’eternità.

La scelta è la tua. 

Di nuovo, non posso fare questo passo io per te. Ma, nuovamente posso dirti che non c’è niente che tu abbia potuto fare che Dio non possa perdonare. E’ scritto nella Sua Parola che Egli perdona gli assassini. Egli perdona le prostitute. Egli perdona gli alcolizzati. Egli perdona i tossicodipendenti. Egli perdona gli omosessuali. Egli perdona coloro che hanno commesso adulterio. Egli perdona il genere umano per ogni peccato immaginabile.

 Tu non sei diverso. Egli può e vuole perdonarti se gli porterai tutti i tuoi peccati.

 Ma il primo passo da fare, è rispondere sinceramente a questa domanda: “Sono io un peccatore?”

 Andiamo a vedere la legge di Dio per poter rispondere a questa domanda: “Sono io un peccatore?”

Nel libro di Esodo al capitolo 20, Dio diede al mondo I Dieci Comandamenti.

 Il primo di questi comandamenti è: Non avrai altri dèi oltre a me.  

 Il secondo è: non ti farai scultura alcuna...

Un idolo può essere qualsiasi cosa a cui noi diamo il nostro affetto, il nostro tempo.

Per alcuni può essere il denaro. Per altri, può essere il lavoro. Per altri ancora, può essere la loro casa, la loro macchina, le cose del mondo. Le cose che noi idolatriamo sono generalmente le cose a cui noi diamo la nostra maggiore attenzione.

Dai maggiore attenzione a Dio o alle cose del mondo?  

Il terzo comandamento è: non userai il nome dell’Eterno, il tuo Dio, invano, irriverentemente.

Ti è mai successo di imprecare contro qualcuno?

 Il quarto comandamento: ricordati del giorno del riposo per santificarlo. In quel giorno non farai alcun lavoro.

 Il quinto comandamento è: onora tuo padre e tua madre.

Hai onorato tuo padre? Hai onorato tua madre?

 Il sesto comandamento è: non ucciderai.

Ma nell’Evangelo di Matteo al capitolo 5 verso 22 Gesù aggiunge qualcosa di più a questo comandamento: Chiunque si adira contro suo fratello senza motivo, sarà sottoposto al giudizio!

Ti sei mai arrabbiato contro qualcuno?

 Il settimo comandamento è: non commetterai adulterio.

Ma nell’Evangelo di Matteo al capitolo 5 verso 28, Gesù aggiunge qualcosa in più: Chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.

Hai mai guardato un altro essere umano con un forte desiderio sessuale? Se si, hai commesso adulterio.

L’ottavo comandamento è: non ruberai.

Non importa quanto o poco tu abbia rubato, non si può fare un calcolo a riguardo. Non ha importanza se hai rubato quando eri piccolo. Non importa quanto tempo fa sia stato. Il tempo non fa guarire dal peccato.

Hai mai rubato? Se hai rubato, che cosa ha fatto questo di te?

Se rispondi un ladro, hai detto giusto.

Il nono comandamento è: non farai falsa testimonianza contro il tuo prossimo.

Hai mai mentito? Oh, si, era solo una piccola bugia! Una bugia è una bugia. Non ha importanza quanto grande o piccola che sia. Sarà giudicata nella stessa maniera. Hai mai mentito? Che cosa fa di te questo? Ti fa essere un bugiardo. 

Il decimo comandamento è: non sarai invidioso.

Non devi essere invidioso della casa del tuo vicino o di sua moglie o desiderare le cose che lui ha. Sei mai stato invidioso delle cose che non sono tue?

 Quando sarai di fronte a Dio, di fronte a Gesù Cristo il giorno del giudizio, tu non sarai giudicato secondo gli standard di questo mondo. Non sarai giudicato secondo al fatto che pensi di essere migliore del tuo vicino o per aver fatto cose peggiori di questa o quella persona. Tu sarai giudicato secondo la legge che Dio ci ha dato. 

Dio ci ha dato i Dieci Comandamenti.

Se tu hai mentito, tu hai trasgredito, infranto la legge di Dio.

Se hai guardato una persona con forte desiderio sessuale, hai infranto la legge di Dio.

Se non hai onorato i tuoi genitori, hai infranto la legge di Dio.

Dopo aver ascoltato tutto questo, ti senti un peccatore? 

Andiamo ora a vedere un’altra scrittura nella Parola di Dio, cosa si dice riguardo a chi trasgredisce i Dieci Comandamenti o infrange la Sua legge, per coloro che sono ladri, coloro che sono stati bugiardi, coloro che sono stati adulteri.  

Nel libro dell’Apocalisse al capitolo 21 dal verso 5 è scritto: Allora colui che sedeva sul trono disse: ‘Ecco, io faccio tutte le cose nuove". Poi mi disse: ‘Scrivi, perché queste parole sono veraci e fedeli. E’ fatto! Io sono l’Alfa e l’Omega, il principio e la fine; a chi ha sete io darò in dono della fonte dell’acqua della vita. Chi vince erediterà tutte le cose e io sarò per lui Dio ed egli sarà per me figlio’.

Coloro che sono assetati e che erediteranno la fonte dell’acqua della vita, sono coloro che gridano a Dio e ricevono Gesù Cristo come loro Salvatore. Il dono è Gesù Cristo. Tutti coloro che vincono, tutti coloro che ricevono Gesù Cristo nella loro vita, erediteranno tutte queste benedizioni e Io sarò loro Dio, ed ognuno sarà mio figlio. 

Le benedizioni appartengono a coloro che accettano Gesù Cristo come Figlio di Dio e chiedono il perdono dei peccati attraverso di Lui.

Ma andiamo oltre e vediamo cosa succede a coloro che trasgrediscono o infrangono la legge di Dio.

- Ma i codardi che si tirano indietro dal seguirmi, gli increduli che non accettano Gesù Cristo, e quelli che mi sono infedeli, i corrotti, gli omicidi, i fornicatori, i maghi (coloro che parlano con i demoni), gli idolatri, e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno che arde con fuoco e zolfo, che è la morte seconda.

Quindi, per coloro che trasgrediscono la legge di Dio, per coloro che infrangono i Dieci Comandamenti, per coloro che sono bugiardi e ladri, ciò che gli spetta è la separazione eterna da Dio.

 Ti suona piuttosto negativo?

Ma diciamoci onestamente chi può pienamente obbedire ai Dieci Comandamenti?

Qual’è la risposta? Che cosa devi fare? Bene, hai bisogno di portare tutte queste cose sotto il sangue di Gesù Cristo. Gesù è il solo che può vivere e rispettare e osservare la legge.

Tu non hai nessuna possibilità di farlo senza Gesù Cristo.

 Prima, leggendo nella Parola di Dio, abbiamo visto che tutti hanno peccato e sono privi della Gloria di Dio. Tutti hanno peccato e falliamo nell’obbedienza ai suoi comandamenti.

Ora dobbiamo un attimo personalizzare il tutto:  Sono un peccatore.

 Tu devi giungere al punto di poter ammettere: “Si, io ho peccato. Ho trasgredito la legge di Dio. Io ho commesso adulterio nel mio cuore. Ho infranto i suoi comandamenti. Ho rubato, ho mentito, si, io ho fatto tutte queste cose. Io ho violato la legge di Dio”.

Hai bisogno che tutto questo ti appartenga. Devi poter ammettere che sei un peccatore.

 Vedi, tu hai due questioni da trattare adesso. Una è che quel vuoto,  di cui abbiamo parlato prima, che puoi colmarlo solo attraverso Gesù Cristo e l’altra è che unicamente attraverso Gesù Cristo i peccati che hai commesso possono essere perdonati e tu puoi essere salvato dal fuoco eterno dell’inferno.

 Vedi, senza Gesù Cristo, il tuo destino è l’inferno.

 Amico mio, tu hai un bisogno. Tu hai un bisogno. Tu hai bisogno di un Salvatore. Tu hai bisogno di Gesù Cristo. Non puoi continuare a cercare di soddisfare quel senso di vuoto che hai dentro, con le cose che il mondo ti offre. Se continui a cercare nel mondo, stai continuando a violare la legge di Dio, allontanandoti ulteriormente da Dio.

 Devi confessare i tuoi peccati per ciò che essi sono. Sii sincero con te stesso e con Dio. Ammetti davanti a Lui: “Si, sono un peccatore!” Ammetti: “Senza perdono, sono condannato all’inferno!” Ammetti: “Si, io sono nel bisogno, ho bisogno di un Salvatore!”

 Sei un peccatore? Se la tua risposta è si, allora possiamo andare avanti. Vuoi essere perdonato dal tuo peccato? La tua risposta deve essere: si!

Hai bisogno di ricevere perdono per il tuo peccato, e Dio vuole perdonarti.

 Devi credere che Gesù sia morto sulla croce per te, e che Egli sia risuscitato.

Riesci a capire questo?

 Comprendi che Dio ha mandato il Suo Unigenito Figliuolo, Gesù Cristo, in questo mondo per pagare il prezzo per tutta l’umanità? Egli ha sparso il Suo sangue per te. Egli è morto per te, affinché i tuoi peccati fossero perdonati e tu potessi trovare grazia e riconciliazione con Dio.

 Non è sufficiente capire questo, ma sei pronto a domandare ora  il perdono?

Sei pronto ad arrenderti a Gesù Cristo? Egli lo vuole. Dio lo vuole. Sei pronto questo giorno ad invitare Gesù Cristo nella tua vita e nel tuo cuore?

La scelta è la tua.

 Forse stai dicendo: “No, non sono pronto! Una parte di me, non è pronta. No, non posso prendere quest’impegno!”

 Allora voglio domandarti, perchè? Perchè non puoi prendere quest’impegno? Che cosa t’impedisce di fare questo passo? Che cosa il mondo può offrirti di così fantastico, così buono che sei disposto a rischiare di essere separato da Dio per l’eternità?

 Ricorda, voglio riassumerti tutte le cose che hai ascoltato in questo messaggio.

 Il denaro non ti può aiutare.

Il gioco d’azzardo non ti può aiutare.

Gli alcolici non possono aiutarti.

La popolarità non può aiutarti.

Gli stupefacenti non possono aiutarti.

Le sigarette non possono aiutarti.

Il piacere non può aiutarti.

Le vacanze non possono aiutarti.

Lo sport non può aiutarti.

Il sesso non può aiutarti.

Il diploma e la laurea non possono aiutarti.

Gli amici non possono aiutarti.

Il lavoro e la professionalità e essere uno stacanovista (chi mostra eccessivo zelo nello svolgere il proprio lavoro) non possono aiutarti.

La religione non può aiutarti.

Le tradizioni familiari non possono aiutarti.

 Sapendo tutto questo, voglio chiederti di nuovo, perchè? Perchè non sei pronto oggi a riconciliarti con Dio, affinché tu non possa continuare a sentire dentro di te questo vuoto?

 “Nel nome del Signore Gesù Cristo di Nazareth, ordino che i paraocchi del nemico siano rimossi da ogni persona che sta ascoltando questo messaggio. Ordino che le lingue siano slegate (sciolte) e messe in libertà di ogni persona che sta ascoltando questo messaggio”.

 Ti chiedo, ora, di ripetere questa preghiera con me, la preghiera di salvezza.

“Signore Gesù, ho bisogno di te nella mia vita”.

 Ripeti con me, proprio ora. Non permettere che il nemico ti blocchi.

 “Signore Gesù, ho bisogno di te nella mia vita. Io credo che tu sei il Figlio di Dio e che sei morto sulla croce per me. Per favore, perdona i miei peccati e crea in me un cuore puro. Rinnova il mio spirito, affinché io possa udire la Tua voce. Ti accetto come mio Salvatore e mio Signore”.

 Voglio ora darti il benvenuto nel Regno di Dio. Non permettere che il nemico ti dissuada riguardo a ciò che hai appena fatto, perchè sei stato salvato. Sei nato di nuovo. Ti sei riconciliato con il Padre attraverso il Suo Figliuolo, Gesù Cristo.

Non devi mai più sentirti come se ti mancasse qualcosa perchè hai ricevuto la soddisfazione completa. Perchè quel posto dentro di te che apparteneva a Dio è stato dato in questo momento a Dio, per dimorarvi  attraverso  il Suo Figliuolo Gesù Cristo e lo Spirito Santo.

Ti chiedo adesso con urgenza di metterti in contatto con qualcuno che sai sia Cristiano, che sia un credente, e di confessargli quello che tu hai appena fatto e cioè che hai chiesto a Gesù Cristo di venire a vivere nel tuo cuore e hai dato a Lui la tua vita.

Trova una chiesa e inizia partecipando in modo regolare agli incontri.

Incomincia a leggere la Bibbia ogni giorno. Se hai bisogno d’aiuto nel cercare una chiesa, chiamaci. Vogliamo aiutarti. Ci puoi contattare al numero 219-762-7589.  O puoi scriverci al seguente indirizzo: 815 S. Babcock Road, Porter, IN 46304. 

Oppure puoi visitare il nostro sito alla pagina www.step-by-step.org.

Come nuovo credente nel Signore Gesù Cristo, sono sicuro che già senti l’Amore di Dio che è in te.

Mi ricordo ancora, quando feci il mio incontro con Gesù la prima volta, e quell’Amore che veniva versato nel mio cuore. Mi inondò e dovetti immediatamente condividerlo con altri.

E so che anche per te sarà così. Quindi, permetti che quell’amore che lo Spirito Santo ha versato dappertutto nel tuo cuore, possa risplendere (venire) fuori.

Prendi questo cd che hai appena ascoltato e passalo a qualcuno che sai che si sente come ti sentivi tu, mancante di qualcosa nella sua vita. Quello stesso sentimento che provavi tu. C’è tanta gente là fuori che si sente così, sul lavoro, nelle strade, nelle scuole, sono ovunque. Gente che si sente con un grande vuoto nelle loro vite.

Ed ora tu hai la risposta in Cristo Gesù. Dai questo cd a qualcuno di loro. Condividilo con loro. Parlagli. Dì come Gesù ha colmato quel vuoto in te e di come ti sentivi non molto tempo fa.

Ed ora, prima che tu faccia qualsiasi altra cosa, voglio chiederti di contattarci o scrivere al seguente indirizzo e-mail: jim@step-by-step.org e di farci sapere della tua decisione di servire Gesù Cristo come tuo Signore e Salvatore.

E se desideri condividere questo cd con altri, sentiti libero di duplicarlo e di donarlo a coloro che Dio mette nel tuo cuore.

Sono sicuro che saranno molti.

Che Dio ti benedica.

Ancora, benvenuto nel Regno di Dio. Dio ti ama e noi ti amiamo.